La professione del fisiatra

By | 15 Febbraio 2019

Il fisiatra e la sua professione, chi è e cosa fa?

Il fisiatra è un medico che si è laureato in medicina e chirurgia e che ha conseguito una specializzazione di studi in medicina e riabilitazione. Questo corso si può frequentare dopo la laurea per un periodo di 4 anni.

La figura del fisiatra può lavorare come collaboratore presso gli ospedali e i reparti di riabilitazione sia per cliniche private, sia per il servizio sanitario nazionale. Ci sono poi fisiatri che svolgono questa attività professionale da libero professionista avendo uno studio e assistendo i pazienti direttamente a casa.

La caratteristica di una riabilitazione con un fisiatra, dipende dal tipo di diagnosi che viene fatta per i problemi che ne necessitano l’intervento. Il fisiatra quindi si occupa un po’ di curare la malattia, ma si occupa sopratutto dei problemi post malattia che essa comporta.

Il fisiatra quindi opera compiendo anche diagnosi e valutazioni sul tipo di terapia che può essere fatta con gli strumenti ma anche con i farmaci. Il progetto riabilitativo quindi è guidato anche da questa figura professionale coordinando gli interventi e la tecnica da mettere in campo per la terapia.

Un soggetto che riceve una visita da un fisiatra, deve fornire tutte le informazioni che poi il fisiatra raccoglierà e compilerà un progetto per la riabilitazione nel tempo intervenendo individualmente. Tempi, prognosi e programmi terapeutici vengono studiati a tavolino in modo da poter raggiungere l’obbiettivo con il tempo necessario e le giuste fatiche da mettere in campo anche dal malato.

Bisogna fare una distinzione tra fisiatra e fisioterapista. Il fisioterapista è infatti un sanitario che lo fa di professione e ha una diploma di laurea in fisioterapia, lavorando nel mondo della riabilitazione.