Osteopatia e trattamenti osteopatici

By | 15 Febbraio 2019

Cosa è l’osteopatia

L’osteopatia è un metodo di cura sano a naturale che si focalizza con una terapia orientata all’attenzione della struttura del corpo umano che è costituito come sappiamo da ossa, muscoli, tessuto connettivo, linfatico, sistema nervoso, cardio-circolatorio e così via…

L’osteopatia è comprensiva di tecniche di manipolazione che hanno una grande precisione e viene spesso messa in campo per trattare tutti quegli impedimenti che rendono difficile le funzioni naturali di varie parti del corpo.

Ristabilire la mobilità dei differenti sistemi del corpo, così da migliorarne la loro interazione e regolazione. I trattamenti con l’osteopatia valutano tutte le condizioni dell’intero legame muscolo scheletrico dell’individuo per individuare le zone di squilibrio o semplicemente di eccessiva tensione.

Questa tecnica ha origini molto antiche e permettendo di individuare i punti deboli del nostro corpo, possono farci scoprire problemi nascosti della nostra salute che con altri tipi di trattamenti non riusciremo a scoprire.

L’osteopatia e quindi la fisioterapia con questa tecnica, si applica a tutte le problematiche della struttura del corpo a livello osteo-articolare e muscolare. Per esempio ernie del disco, sciatalgie, lombalgie, dorsalgie, discopatie, scoliosi, artrosi e problemi posturali.

La fisioterapia con questa tecnica inoltre può essere utilizzata per le disfunzioni viscerali organiche o secondarie che derivano da problemi vertebrali, ptosi viscerali e disfunzioni dei vasi che sono adiacenti. Interventi chirurgici possono limitare la mobilità delle viscere del peritoneo e possono quindi sorgere delle tensioni o dolori muscolo-scheletrici, spasmi viscerali che sono più che altro di origine somatica.

L’osteopatia cranio-sacrale si applica a tutte le problematiche come quelle dell’emicrania, cefalee, sinusite, nevralgie, disturbi degli occhi, orecchie, naso, allergie… ed una vastissima gamma di altre problematiche.

E’ chiaro che tutte queste applicazioni ci fanno sperare in un nuovo campo di terapie, ma al pubblico Italiano sono ancora pressoché sconosciute, anche se si tratta di una disciplina di trattamenti molto antichi.