Categories: Intolleranze

Aspartame, guardare sempre le etichette

Controllare sempre la presenza di aspartame nelle etichette

Sembra sia confermato che nei ratti, negli ultimi anni, si è verificato un aumento dei casi di tumore e linfomi di tipo leucemico sia nei maschi che nelle femmine nei topi in conseguenza dell’ingerimento dell’aspartame.

E’ stato confermato quindi che quando si parla di aspartame si ha a che fare con una sostanza di tipo cancerogeno e ciò va preso in considerazione perché le fonti da cui derivano le ricerche sono principalmente senza scopo di lucro ed attendibili attendibili, non influenzate dagli interessi delle case farmaceutiche e produttrici di dolcificanti.

Cancerogeno per i topi, l’aspartame lo sarebbe potenzialmente anche per gli uomini.

E’ stato dimostrato per la prima volta che l’aspartame (APM), somministrato con il cibo a varie dosi, a ratti Sprague-Dawley di 8 settimane di età fino alla morte spontanea, è un agente cancerogeno molto potente.

Aspartame nella storia

L’aspartame fin dagli anni ‘70,  non è mai stato sottoposto a test da associazioni ed enti non influenzabili per il suo utilizzo a lungo termine, gli unici quattro studi di affini a quanto descritto prima, sono stati seguiti dall’industria produttrice e quindi altamente discutibili. Questo dolcificante è presente in circa 6.000 prodotti tra cui bevande light, dolciumi per diabetici o yogurt e spesso anche in prodotti di farmacia ideati per i bambini come gli sciroppi e gli antibiotici. Già dai primi studi sulla tossicità e per stabilire se il prodotto  cancerogeno, seppur negativi, nacquero dei dubbi nella comunità scientifica, per cui si ritenne eccessiva la razione massima giornaliera per chilogrammo decisa dalle norme europee a 40 mg per chilogrammo”. In internet è facile trovare i risultati di molti studi sull’argomento, ma spiega la dottoressa Knowles “si tratta di studi fittizi, che non riguardano l’esposizione prolungata a questo dolcificante.

A prescindere quindi dalla tossicità e dai dubbi se l’aspartame sia o meno cancerogeno, risulta comunque che un consumo molto intenso possa provocare tantissimi disturbi negativi e che sia comunque bene limitarne il consumo al minimo possibile.

E’ consigliabile leggere attentamente, le etichette e i fogli illustrativi di medicinali, sciroppi, dolcificanti, bevande gassate light che sono presenti in commercio.

 

Vai alla home e scopri tutti i nostri approfondimenti!

Share
SaluteBenessereDiete.it

Comments are closed.

Recent Posts

Come fare una Lunch Box

Ricette da portare al lavoro per una lunch box perfetta Pranzare in ufficio ormai è una consuetudine per la maggior…

6 giorni ago
Cronometro sportivo, come sceglierlo

Cronometro sportivo, come sceglierlo

Cronometro sportivo per dimagrire Come spesso viene ribadito all’interno di questo sito, l’integrazione alimentare, insieme ad una corretta dieta, è…

1 settimana ago
Come scegliere l’accorcia barba

Come scegliere l’accorcia barba

Miglior accorcia barba Negli ultimi anni portare la barba ormai è diventata una moda, e sempre più uomini adotta questo…

2 settimane ago
Tapis Roulant, guida alla scelta

Tapis Roulant, guida alla scelta

Se siete arrivati alla nostra guida su come scegliere il miglior tapis roulant da casa per le vostre esigenze, molto probabilmente…

3 settimane ago
Cyclette, guida alla scelta

Cyclette, guida alla scelta

Se siete arrivati alla nostra guida su come scegliere la migliore cyclette da casa per le vostre esigenze, molto probabilmente…

3 settimane ago
Come scegliere la migliore piastra onde

Come scegliere la migliore piastra onde

Esistono svariati modelli di piastre a onde, ogni modello con caratteristiche specifiche per la tipologia di capello che uno possiede…

4 settimane ago