MIGLIORI INTEGRATORI PER CAPELLI

di | 26 Febbraio 2019

Integratori per capelli

La salute dei capelli è molto importante, e contribuisce alla bellezza del volto nel suo complesso. Tutti noi abbiamo attraversato dei momenti nella vita nei quali abbiamo subito un peggioramento della qualità dei capelli, dovuta magari a momenti di stress, stanchezza o carenze alimentari. I capelli spenti e fragili, senza luce, ma anche troppo grassi, sono la conseguenza spesso di carenze dal punto di vista alimentare che si possono risolvere con l’uso di integratori di buona qualità. A volte l’inquinamento peggiora lo stato dei capelli, e rende la chioma spenta, facile a rompersi, fragile e spezzarsi. L’abuso di alcuni strumenti, come la piastra per lisciare i capelli, può favorire la secchezza e la formazione di doppie punte. In tutti questi casi, a volte shampoo, balsami e maschere per capelli possono non esser sufficienti per recuperare la luminosità perduta.

In alcuni casi la caduta dei capelli avviene in autunno, il cambio del clima, la diminuzione delle ore di luce possono comportare anche dei cambi ormonali.

Lo stress, la gravidanza, problemi di vario tipo a livello fisico sono altre condizioni che possono causare una perdita dei capelli oppure la loro secchezza, come anche l’uso dei farmaci.

I problemi che i capelli possono affrontare sono molto diversi. I capelli possono cadere, o possono diventare fragili, sottili, propensi alla rottura; possono danneggiarsi, come avviene con le doppie punte; possono essere grassi, o al contrario eccessivamente secchi, sfibrati e via dicendo.

In alcuni casi, le problematiche ai capelli sfociano in vere malattie del cuoio capelluto, come la dermatite seborroica, la psoriasi, la follicolite, l’alopecia, e via dicendo. In questi casi una visita da un medico specializzato può suggerire quale sia la migliore strategia per rendere i capelli di nuovo sani e forti come erano una volta. Bisognerebbe evitare ogni prodotto fai da te perché il rischio è quello di peggiorare la condizione del cuoio capelluto; al contrario, se ci si rivolge ad un esperto, sarà possibile eseguire degli esami dettagliati come per esempio il tricogramma, il mineralogramma, il pull-test o il washtest per scegliere il trattamento migliore di volta in volta.

Una capigliatura folta e lucente è sinonimo di salute, infatti i capelli sono solitamente fra le prime parti del corpo a perdere luce e forza quando c’è qualche malattia o causa di stress. I capelli sono sani e luminosi anche quando si segue una dieta idonea, perché se i reni non lavorano bene e se l’intestino è affaticato, essi risultano spenti e sofferenti. I cibi peggiori per la salute dei capelli sono i salumi, le carni, il caffè e l’alcol, zuccheri raffinati, e perfino un eccesso di liquidi può influire negativamente sulla loro salute e sul loro benessere. Al contrario, un’alimentazione sana ed equilibrata potrà aiutarli a stare in salute.

Un aiuto davvero importante per migliorare in maniera mirata la salute della capigliatura può provenire dagli integratori per capelli che può davvero aiutare a reintegrare gli elementi necessari per dare più forza ai capelli, per capelli che cadono o sono eccessivamente deboli e spenti.

L’integrazione può fornire tutti i nutrienti necessari per migliorare la salute del cuoio capelluto, ma un’alimentazione adeguata è la chiave per il vero benessere; come anche per gli integratori per dimagrire, infatti, essi sono strumenti in più ma non sostituiti della dieta sana.

I migliori nutrienti per capelli, che spesso sono contenuti negli integratori per capelli, sono le vitamine A, B, E e C, e i minerali come lo zinco, come il ferro, che previene la loro caduta, come il silicio, il magnesio, gli amminoacidi, il manganese. Questi elementi sono importanti per la salute dei capelli e per mantenerli forti e belli in tutte le stagioni, e possono essere d’aiuto soprattutto nei periodi di forte stress, quando risulta necessario un aiuto esterno per rinforzare la capigliatura.

Gli integratori per capelli in genere vanno assunti per cicli che non dovrebbero durare meno di tre mesi, che è il tempo necessario per ottenere dei buoni risultati visibili.

Le terapie a base di integratori per il cuoio capelluto sono necessarie per contrastare la caduta dei capelli ma anche le unghie eccessivamente fragili, anche in conseguenza di stress, di debilitazione fisica, durante i cambi di stagione, o per reagire agli sbalzi ormonali (dopo il parto, in caso di seborrea). Gli integratori per la salute dei capelli possono essere di tanti tipi diversi, a seconda del tipo di problema.

Vediamo quindi di volta in volta, a seconda della problematica riscontrata, quali sono i migliori integratori per capelli per rinforzarli e farli stare in salute. Vediamo quindi quali sono i migliori integratori per capelli sia in caso di indebolimento e caduta dei capelli, sia in caso di capelli spenti, oppure nel caso di capelli bianchi.

Integratori contro la perdita dei capelli

Tutti i giorni si perdono dai 40 ai 100 capelli, quindi entro certi limiti la perdita del capello è fisiologica.

I capelli infatti cambiano, possono staccarsi e un certo ricambio è del tutto normale, soprattutto durante i cani di stagione (ad esempio in autunno).

Se la caduta dei capelli però diventa eccessiva, allora ci può essere qualche problema alla base che necessita di essere risolto. La perdita dei capelli può avvenire, come abbiamo detto, soprattutto in autunno ed in questo caso è un problema che riguarda quasi tutti. Durante l’estate i capelli sono soggetti ad aggressioni esterne come vento e salsedine; i fattori ambientali stressano i bulbi e facilitano la perdita dei capelli, come anche l’esposizione all’inquinamento. In alcuni casi la perdita dei capelli può essere dovuta alla c.d. alopecia areata, che colpisce sia uomini che donne prima dei 40 anni. In questo caso i capelli cadono a chiazze, si staccano facilmente quando vengono pettinati, e diverse zone della cute rimangono così denudate. Può essere un problema autoimmune per il quale è bene cercare di ricorrere ad un esame dei capelli per una terapia mirata.

La perdita dei capelli se è eccessiva può essere fonte di stress, e di conseguenza è bene cercare di impostare un rimedio. Nella maggior parte dei casi, alla perdita dei capelli si può reagire con un integratore specifico che possa fornire tutti i nutrienti mirati per rinforzare la capigliatura e di conseguenza per proteggerla dalla caduta e dalle sue cause.

Dato che spesso le cause della perdita dei capelli sono le carenze nutrizionali soprattutto di ferratina, una componente del sangue che nutre i bulbi piliferi (specie nelle donne), oppure a causa di una assunzione inadeguata di proteine, gli integratori contro la perdita dei capelli mirano a fornire questi nutrienti mancanti alle persone. Gli integratori contro la perdita dei capelli sono supplementi nutrizionali che agiscono in maniera diretta e mirata sulla cute, per cercare di stimolare la produzione di sostanze che rinforzano il capello e che ne prevengono la caduta, compensando la carenza di alcuni elementi nutritivi.

Gli integratori contro la perdita dei capelli dovrebbero contenere specificamente elementi come:

–  Vitamina A, che è necessaria per la salute della cute e soprattutto per le vene e i capillari.

– Vitamine del gruppo B, che aiutano la corretta funzionalità delle ghiandole sebacee; soprattutto la biotina, che funziona nella sintesi della cheratina, la struttura proteica principale nel capello.

– Vitamina C, favorisce la circolazione del sangue e quindi la salute del cuoio capelluto.

– Vitamina E, combatte l’invecchiamento cellulare e combatte i radicali liberi.

Inoltre gli integratori contro la perdita dei capelli dovrebbero anche contenere minerali, in particolare:

– ferro, che partecipa alla sintesi dell’emoglobina

– zinco, che caratterizza il 95% della struttura del capello

– rame, che aiuta nei processi di cheratinizzazione

– magnesio, favorisce la circolazione del sangue

– selenio, che aiuta l’elasticità della pelle.

Gli integratori contro la perdita dei capelli dovrebbero anche contenere la taurina, che limita l’atrofizzazione dei follicoli, e la cestina e metionina, che contribuiscono al processo di creazione del capello e ne espandono il fusto, lo rendono flessibile.

Gli integratori contro la perdita dei capelli dovrebbero essere sempre assunti dietro consiglio del medico o dello specialista.

Integratori per capelli secchi

Un altro problema abbastanza diffuso è quello dei capelli secchi. I capelli secchi sono disidratati, sfibrati, opachi, o con doppie punte e sono un problema abbastanza diffuso, soprattutto sui capelli lunghi.

I capelli secchi in genere sono tali a cause di carenze alimentari, o di squilibri negli ormoni, ma anche fattori esterni (come per esempio trattamenti cosmetici sbagliati, vento, salsedine, fattori ambientali e climatici) possono contribuire alla secchezza dei capelli. I capelli secchi possono esserlo per cause genetiche o ormonali o di conseguenza ad aggressioni esterne, all’esposizione ai raggi solari, all’acqua del mare, della piscina. L’eccesso di uso di phon e di piastre è una delle cause che contribuisce alla secchezza dei capelli specialmente fra le donne. Le colorazioni e le decolorazioni sono altri agenti stressanti che possono causare la secchezza nei capelli.

In questi casi, i rimedi migliori in genere consistono nell’adottare una alimentazione sana, equilibrata ed usare degli shampoo delicati, balsami e maschere che possono nutrire profondamente sia il capello che il cuoio capelluto, come quelle a base di olio di lino. Gli integratori per capelli secchi possono aiutare a rimpolpare i capelli, e i migliori sono:

– quelli a base di olio vegetale e di olio di germe di grano. L’olio di germe di grano nutre profondamente i capelli, ed è in grado di elasticizzare e proteggere i capelli, inoltre il germe di grano è la migliore fonte naturale di vitamina E che nutre in profondità i capelli secchi e li protegge da sole e vento.

– Olio di semi di lino. Gli integratori per capelli secchi a base di olio di semi di lino proteggono e nutrono i capelli perché sono a base di acido linolenico, vitamina E e lecitina, che è un potente antiossidante. Gli integratori a base di olio di semi di lino possono rimpolpare i capelli danneggiati e sfibrati.

Integratori per capelli spenti

I capelli spenti ed opachi sono spesso tali a causa del cuoio capelluto. Se le ghiandole sebacee non producono sebo a sufficienza, il capello si secca e quindi perde anche lucentezza. Il sole, l’eccesso nell’uso di phon e piastra, l’alimentazione poco equilibrata sono alcune delle condizioni che possono causare capelli spenti e poco lucenti.

I capelli spenti sono poco belli da vedere, sono sfibrati e non sono luminosi. Per cercare di dare loro la giusta luminosità può esser necessario usare dei balsami ad hoc, oppure dei prodotti naturali che nutrono a fondo il capello. Anche una corretta alimentazione ricca di acidi grassi, di vitamina B, ferro e vitamina B6 può aiutare ad avere dei capelli davvero luminosi e sani.

I capelli spenti spesso sono tali a causa della carenza di vitamina A e B. Quindi gli integratori per capelli spenti sono sostanzialmente integratori a base di vitamina B2 e B5, che danno di nuovo luminosità al cuoio capelluto ed ai capelli sfibrati e spenti, e sono utili anche contro le doppie punte.

Anche la vitamina B12 è utile come integratore per capelli spenti perché dà ossigeno al bulbo pilifero, che permette ai capelli di crescere sani. La vitamina B3 ristruttura a fondo la capigliatura e di conseguenza è ideale soprattutto per chi voglia avere una chioma fluente e sana.

Gli integratori per capelli spenti sono anche a base di vitamina E, potente antiossidante che aumenta l’assorbimento di ossigeno nelle celle del corpo e che permette di restituire forza, colore e lucentezza ai capelli: inoltre la vitamina E in generale è necessaria per restituire salute ai capelli. La vitamina H, invece, stimola la crescita dei capelli.

Gli integratori per capelli grassi

I capelli grassi sono spesso unti e sono brutti da vedere, senza contare che si sporcano molto facilmente, il che obbliga il loro possessore a dover continuamente procedere a dei lavaggi. I capelli grassi lo sono spesso per motivi ormonali, o per eccessi di alimentazione, e sono spesso il sintomo più evidente di un fegato affaticato. Gli utili integratori per capelli grassi sono sostanzialmente a base di semi oleosi, che permettono di aiutare i capelli a regolarizzare la formazione del sebo in modo da non eccedere. Fra gli integratori per capelli grassi migliori quindi quelli a base di semi di girasole, semi di sesamo, semi di lino. Ma soprattutto, cambiate alimentazione, bevete più acqua e mangiate più frutta e più verdura per combattere alla radice i capelli grassi.

Integratori capelli bianchi

I capelli bianchi sono il risultato fisiologico dell’invecchiamento, ma tuttavia in alcuni casi i capelli possono sbiancarsi un po’ prima del tempo. La melanina infatti con il passare del tempo comincia ad avere difficoltà nel garantire la corretta pigmentazione del capello, e così cominciano a comparire i capelli bianchi e grigi, un poco alla volta. Nessuno è immune da questo processo, ovviamente, ma a qualcuno comincia un po’ prima. Le ragioni genetiche sono spesso alla base della comparsa precoce dei capelli bianchi, ma se si inizia un trattamento specifico il prima possibile si può contenere il problema senza doversi sempre rivolgere alla tinta.

Cominciare a vedere i capelli che si imbiancano a 30-40 anni non è certamente piacevole, e prima di ricorrere alle tinte, c’è chi si chiede se alcuni integratori ad hoc possano aiutare a contrastare i capelli bianchi.

Ovviamente questa non è una condizione patologica, ma fisiologica, e dipende da persona a persona, per cui alcuni soggetti subiscono un imbiancamento dei capelli prematuri.

Spesso la causa dei capelli bianchi precoci è la carenza di vitamine, specialmente della vitamina B12: una sua corretta integrazione, di conseguenza, può aiutare a fermare l’incanutimento precoce perché reintegra la nutrizione completa del capello. A volte però la causa dei capelli bianchi precoci è semplicemente lo stress, specialmente se il soggetto è molto giovane.

Integratori e vitamine possono aiutare a combattere i capelli bianchi precoci, perché possono ripristinare l’equilibrio del capello, ma non si tratta di rimedi miracolosi e non sempre hanno l’effetto desiderato: quindi bisogna approcciarsi a questo strumento conoscendo tutti i suoi limiti inevitabili.

Ecco alcuni dei componenti degli integratori per capelli bianchi che possono aiutare concretamente a fermare questo processo:

– la vitamina B12, come abbiamo detto, perché la sua carenza può portare all’impoverimento del bulbo, e di conseguenza alla formazione precoce dei capelli bianchi. La vitamina B9 è anch’essa molto utile per la salute della pelle e del cuoio capelluto.

– Il rame, questo elemento, assunto in piccole dosi, può rafforzare la capigliatura e secondo alcuni recenti studi può anche aiutare a rallentare l’imbiancamento dei capelli. Attenzione, però, ad usare gli integratori con rame solamente nei limiti consigliati dai medici perché se assunto in dose eccessiva può anche essere tossico.

– Betacarotene. Si tratta di una sostanza che viene usata dal corpo per la produzione della vitamina A, e di conseguenza può aiutare anche la salute dei capelli e contrastare i capelli bianchi.

– Il selenio, un minerale che in genere è carente nelle persone che per motivi genetici presentano una folta chioma bianca. Anche in questo caso, il minerale in questione va assunto sempre con cognizione di causa perché se assunto in dosi eccessive potrebbe anche essere tossico.

– Vitamina E. Questa vitamina si trova in molti cibi, specie frutta e verdura, e negli integratori. Può aiutare per la salute del capello in generale.

 

Vuoi scoprire tutti i migliori integratori naturali presenti nel migliore negozio on line d’Europa? Allora segui il link qui sotto e scopri il nostro partner in affiliazione! Scoprirai tutti i vantaggi di servirsi dai numeri uno del web!

E-Shop Partner di SaluteBenessereDiete.it