Pelle secca e abbronzatura, cosa fare

By | 14 Febbraio 2019

Pelle secca e abbronzatura: attenti ai rischi del sole

L’estate è ormai alle porte, e, come ogni anno accade in questo periodo, stiamo già pregustando il momento in cui andremo in spiaggia per la prima volta, immergendoci in acqua per dei lunghi bagni, per poi sdraiarci e lasciarci accarezzare dai raggi del sole, che ci daranno quella tintarella tanto agognata dopo il lungo periodo invernale.

Tuttavia bisognerà fare attenzione nel momento dell’esposizione solare: il rischio di scottature e di pelle secca dovuto all’eccessiva esposizione ai raggi UVA e ultravioletti è sempre dietro l’angolo. Il consiglio è dunque quello di valutare, in base al proprio fototipo, quanto tempo trascorrere al sole.

Non sarà necessario, specialmente durante i primi giorni di mare, esporsi per ore al sole.

Bisognerà inoltre fare attenzione all’acqua, poiché riflette maggiormente il sole: sarà dunque più facile abbronzarsi, ma altrettanto scottarsi.

Un capitolo a parte merita il dopo spiaggia, ovvero il momento in cui torneremo a casa dopo una bella giornata di sole.

Un’esposizione prolungata infatti potrebbe causare secchezza cutanea, specie se non si usano le dovute precauzioni, che potrebbero causare un possibile invecchiamento precoce della pelle.

Sembrerà strano, ma ancora oggi alcune persone sono convinte che usare precauzioni per evitare scottature e pelle secca, abbia come effetto indesiderato la perdita dell’abbronzatura. In realtà le creme solari favoriscono l’abbronzatura, evitando ustioni e il possibile insorgere di melanomi

Di seguito daremo alcuni consigli su come curare la pelle una volta che saremo tornati a casa dopo una giornata di mare:

La pelle ha bisogno di tempo per rigenerarsi

Dopo un’esposizione prolungata, specie se siamo alle nostre prime giornate di mare, è opportuno lasciar riposare la pelle per almeno 12 ore. Per rigenerarsi la pelle necessita di una grande quantità di acqua, che ha la stessa azione di una crema idratante sulla pelle: diventa così fondamentale bere almeno 1 litro di acqua una volta che saremo tornati a casa.

L’abbronzatura

Molte persone si chiedono: se faccio una doccia calda la mia tintarella svanirà? La risposta è no! Infatti una doccia aiuterà la nostra pelle fissando l’abbronzatura. Non solo: in caso di pelle secca, sarà un vero e proprio toccasana, in quanto darà il via al processo di idratazione e quindi alla rigenerazione della pelle.

É importante usare una buona crema idratante

Se dopo una prolungata esposizione la pelle dovesse risultare secca, la soluzione più indicata è quella di massaggiare il corpo con una buona crema idratante naturale, che sia priva di sostanze artificiali, che avrebbero solo effetti dannosi, visto che impedirebbero alla pelle di respirare. Per quanto riguarda il viso, che sicuramente è più delicato, in quanto più esposto direttamente ai raggi solari, gli si dovrà dedicare ancora più cura e attenzione, idratandolo spesso, in modo da evitare la formazione delle odiose zampe di gallina sul contorno occhi.

Cosa fare in caso di pelle secca

Se, purtroppo, la giornata di mare non ci ha risparmiato, provocandoci scottature e pelle secca, sarà utile seguire alcuni consigli:

  • Evitare la consumazione di cibi troppo salati, in quanto il sale favorisce la disidratazione.
  • Quando ci si lava, non utilizzare saponi e creme contenenti parabeni ed elementi sintetici: è preferibile utilizzare prodotti non aggressivi.
  • L’alcol è sicuramente dannoso per la pelle: evitate quindi l’uso di profumi e bevande alcoliche.
  • Cercate di curare la vostra alimentazione il più possibile, evitando il consumo eccessivo di grassi, prediligendo invece frutta e verdura.
  • Utilizzare integratori alimentari naturali per la pelle, che aiutino a nutrirla con importanti elementi.

Se vuoi scoprire i migliori integratori naturali di alta qualità ed avere un supporto ed una consulenza mirata, oltre che ottenere tutte quelle informazione che altrove non trovi, entra nell’unico Shop Online specializzato.