Come allestire e arredare una Spa in un albergo

Come allestire e arredare una Spa in un albergo

Sappiamo bene quanto sia importante dedicarsi con costanza ad attività legate a benessere e relax, soprattutto quando finalmente si stacca la spina della routine e ci si prepara a vivere una o più settimane di vacanza lontano da tutto e tutti.

Quello delle spa nelle strutture ricettive rappresenta un valore aggiunto assoluto. Tra i servizi più richiesti ci sono le docce con cromoterapia, il bagno turco e la sauna ma anche i massaggi e i trattamenti di stampo olistico. Un’offerta sempre più ampia che mira a mettere l’utente a proprio agio, assicurandogli un’esperienza ‘off’ di alto livello. L’allestimento e l’arredamento di una spa in hotel rivestono una grande importanza: le zone relax devono essere organizzate in un certo modo e nel nome di quella che viene comunemente definita ‘cultura del benessere’.

Armonia, alta qualità del soggiorno e scelta degli accessori

L’ambiente deve trasmettere armonia: occorre progettare la Spa ispirandosi e riprendendo le idee di comfort ed eleganza che pervadono il resto della struttura. Non si deve percepire una separazione tra le diverse aree: dovranno anzi esserci una continuità e una coerenza di insieme. L’immagine del centro benessere dovrà coincidere con quella dell’hotel: decisivo sarà in questo senso lo stile di arredamento per Spa selezionato. Il concetto stesso di centro benessere viene tradizionalmente associato all’alta qualità del soggiorno e dei servizi offerti dalla struttura ricettiva.

Chiaramente sarà necessario disporre di uno spazio adeguato: dovranno essere fatti investimenti specifici, che vanno oltre i semplici lavori di ampliamento o di classica manutenzione. Cassettiere, lettini massaggio, poltrone per i trattamenti ma anche carrelli e sgabelli contribuiranno a rendere l’ambiente sempre accogliente e caldo.

Luci, materiali e rivestimenti per suscitare l’effetto wow

La Spa viene universalmente identificata quale luogo di assoluto relax, vera e propria oasi di pace dove prendersi cura del corpo e delle mente con l’aiuto di professionisti qualificati. Una richiesta sempre crescente che ha portato molti gestori di strutture ad allestire – o considerare la possibilità di farlo – centri benessere all’interno, moltiplicando il gradimento del soggiorno da parte dei clienti. Profumi e luci ma anche suoni rappresentano ulteriori dettagli chiave – che si sommano ai prodotti per l’allestimento tecnico – da mettere in campo per suscitare l’effetto wow e rendere l’atmosfera sempre unica.

Per quanto riguarda l’illuminazione, quella di tipo indiretto risulterà particolarmente scenografica. Si dovrà effettuare uno studio attento, in fase di progettazione, relativamente all’organizzazione di spazi e colori, ma anche arredi e altri complementi o accessori. La disposizione di mobili e lettini, della vetrina con i prodotti e i trattamenti contribuiranno a creare l’ambientazione perfetta.

Vediamo alcuni consigli utili per completare l’allestimento del centro benessere in un albergo o in una struttura ricettiva. E’ importante utilizzare il legno nelle cabine, massimizzando la sensazione di calore, inoltre sarà necessario comunicare – tramite elementi di design e cura dei dettagli – il gusto del bello. Ok alla scelta di materiali capaci di stimolare i sensi, così da offrire una sensazione di grande spazialità visiva. Attenzione a pavimenti, rivestimenti e soprattutto alla cura delle luci oltre che dell’isolamento acustico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RINFORZA I CAPELLI E FERMA LA CADUTASCOPRI DI PIU'