Categories: Diete

Mangiare pizza la sera, si può?

mangiare la pizza la sera

Mangiare pizza la sera: una buona idea?

Seguire una dieta dimagrante molto rigida e ferrea può essere frustrante per molte persone.
Seguire un regime alimentare eccessivamente proibitivo infatti può diventare estremamente frustrante e può anche far cadere la motivazione.
Non c’è sempre molta chiarezza sui cibi che si possono mangiare e sugli sfizi che ci si possono concedere quando si è a dieta, ed una delle domande più ricorrenti è: si può mangiare la pizza la sera? Molte persone si chiedono se sia possibile mangiare la piazza la sera anche se si è a dieta, se togliersi questo sfizio possa essere sano oppure no.

Un altro problema riguarda la possibilità o facilità di digerire la pizza quando la sia mangia alla sera, perché potrebbe risultare abbastanza pesante da digerire o provocare quella classica, fastidiosa sensazione di sete che non ci abbandona più per tutta la notte.
Una delle grandi domande che ci si pone, quindi, è: mangiare la pizza la sera è una buona idea o sarebbe meglio evitare, è un cibo troppo pesante? La pizza la sera la si può mangiare anche se si è a dieta o è meglio di no?
Vediamo di affrontare questi dubbi e di vedere se la pizza possa essere mangiata o no la sera.

La pizza: un simbolo della cucina italiana

La pizza è l’elemento simbolo della cucina mediterranea, un piatto estremamente saporito e gustoso che piace a tutti e che ovviamente è anche molto goloso. Difficile, quindi, resistere di fronte alla tentazione di una buona pizza, soprattutto se si è a dieta.
Però non c’è mai abbastanza chiarezza sul consumo che si può fare o meno di questo cibo, se sia concesso o no quando si è a dieta, in quali quantità, se deve avere ingredienti particolari. Negli ultimi anni si sente sempre più spesso dire che anche la pizza fa bene, che è un cibo salutare (sempre che non se ne abusi) e che può integrare la dieta mediterranea, nelle giuste quantità.

Insomma: mangiare la pizza la sera fa ingrassare? Questo cibo è uno sfizio che ci si può togliere di tanto in tanto, oppure no?
La pizza innanzitutto è un cibo molto particolare, formato da cereali, pomodoro, olio d’oliva ed eventuali ingredienti aggiuntivi. Insomma, è un alimento semplice, ma non esiste un solo tipo di pizza per cui rispondere a questa domanda potrebbe essere più complesso del previsto.
La pizza a sera è una buona idea oppure no? Sono troppi carboidrati, è un cibo troppo complesso per poter essere preferibile per l’ultimo pasto del giorno? Va abbinata a delle bevande gassate oppure no? Cerchiamo di risolvere questi dubbi.

Pizza la sera? Con qualche attenzione si può fare

La pizza è una di quelle tentazioni alle quali pochissime persone sanno resistere davvero. Infatti questo piatto gustoso e saporito può diventare una vera tortura per chi è a dieta. Quello che spesso non si sa è che la pizza è perfettamente compatibile anche con un regime dietetico sempre che si assuma qualche accorgimento, come quello di mangiarla la sera.
La pizza è un cibo che può essere completo ed ideale per la sera purché si stimino bene le calorie in modo da non esagerare, e si segua qualche avvertenza.

La pizza in una dieta ipocalorica è sempre la benvenuta, ma con particolare attenzione a che cosa si mangia (e beve) prima e dopo, perché la pizza da sola non è particolarmente pericolosa per la dieta ma può incidere sulla ritenzione idrica del soggetto.
Si può mangiare la pizza la sera senza ingrassare? La pizza di solito è inserita fra i cibi da evitare accuratamente quando si è a dieta, questo perché una margherita ha circa 1200 kcal, di certo non un pasto leggerissimo. Se poi si aggiungono altri condimenti le calorie possono ancora aumentare. Tuttavia se mangiata saltuariamente la pizza diventa un cibo salutare come tanti altri (come vedremo, è bene anche cercare di prendere alcune precauzioni nella scelta del tipo di pizza).

Mangiare pizza la sera o a pranzo?

Ma la pizza la sera è troppo pesante? Spesso si sente dire che mangiare la pizza la sera è sconsigliato perché è troppo pesante e che durante il giorno c’è più tempo per smaltire le calorie.
In realtà la pizza si può mangiare sia a pranzo che a cena senza particolari problemi, questo perché bisogna considerare che è il bilancio energetico delle ventiquattro ore a contare, di conseguenza mangiare la pizza a cena o pranzo, a livello calorico, non cambia molto.
Bisogna semplicemente considerare l’apporto calorico della pizza e sottrarlo all’apporto totale della giornata. Va da sé che ovviamente la pizza deve rimanere un’eccezione all’interno della dieta e non una regola.

La pizza perfetta per la dieta

La pizza perfetta per la dieta non dovrebbe mai essere ‘esagerata’ dal punto di vista degli ingredienti e non solo. Non dovrebbe neppure essere troppo salata, ovvero per una pizza non bisogna superare i 40 grammi di sale; la pasta non dovrebbe essere bruciata, perché la sostanza che si forma con la bruciatura (ovvero l’acrillamide) è abbastanza pericolosa in quanto cancerogena.
Bisognerebbe cercare di non mangiarne troppa, in quanto comunque la pizza è un cibo calorico, e possibilmente bisognerebbe optare per un impasto abbastanza digeribile.

Se preparate la pizza in casa, è bene scegliere degli ingredienti molto sani e di alta qualità e stare attenti a non esagerare con il sale, per rendere il tutto più digeribile.
La digeribilità della pizza, infatti, dipende anche molto dai tipi di ingredienti scelti nell’impasto, e ovviamente anche dalla scelta della pizza. Se ordinate una pizza, optate per una con le verdure o una semplice margherita per poter sempre stare più leggeri possibili.
La margherita è un piatto unico completo, preferibilmente con la mozzarella fior di latte (più leggera di quella alla bufala) e che consente di apportare anche calcio e fosforo.
La pizza preparata con farine integrali ha leggermente meno calorie di quella classica, ma ha sicuramente una maggiore quantità di fibre che fanno bene all’organismo.

Che pizza mangiare?

Mangiare pizza la sera, quindi, non è un problema in realtà purché ci si mantenga all’interno di alcune linee guida, ad esempio evitando pizze troppo cariche di ingredienti ipercaloriche.
Ma quali sono le calorie medie della pizza? Vediamo le più classiche pizze e quali sono le loro calorie.

• Ortolana grande: 1560 kcal.
• Capricciosa grande: 1929 kcal.
• Quattro stagioni: 1710 kcal.
• Quattro formaggi: 1980 kcal.
• Margherita: 1620 kcal.
• Prosciutto: 1650 kcal.

Le migliori pizze dietetiche

Bestseller No. 1
Pizza Dietetica Rima Benessere- base da 200g per pizza o focaccia dietetica - nuova versione
  • Pizza light dietetica indicata per: diabetici (indice glicemico 38, senza zucchero, solo 1,5% di grassi), sportivi, salutisti e chi desidera perdere peso
  • ricca di proteine e fibre, ha i carboidrati di una mela! (solo 154 kcal per 100g)
  • pronta in 7 minuti! (e la puoi farcire come più ti piace!) NUOVA VERSIONE
  • contenuto confezione: 1 base da 200 g
  • scadenza prodotto: 11/06/19
Bestseller No. 2
RI.MA Pizza Rima Light - 5 pacchi da 200 g
  • Ricca di proteine e fibre, ha i carboidrati di una mela! (solo 154 kcal per 100g)
  • Pronta in 5 minuti! (e la puoi farcire come più ti piace!)
  • Contenuto confezione: 1 base da 200 g
Bestseller No. 3
nu3 Mix Farine per Pizza a Basso Contenuto di Carboidrati - Impasto per Pizza Senza Glutine e Lievito ad Alto Contenuto Proteico con Semi di Lino e Farina di Mandorle - Preparato per Pizza Vegana 270g
  • MIX FARINE A BASSO CONTENUTO DI CARBOIDRATI: In una porzione di nu3 Fit Pizza ci sono solo 2 grammi di carboidrati e ben 15g di proteine e 17g di fibre. Gli ingredienti più salutari per te: Farina di semi di lino dorati, Farina di mandorle, Farina di semi di Chia, Polvere di buccia di Psillio e sale.
  • PIZZA SENZA GLUTINE: Una miscela veramente vegana, priva di glutine, proteica e con un bassissimo livello di carboidrati. Senza dimenticare che è buonissima.
  • COME PREPARARE PIZZA VEG: Mescola la miscela di farine con l'acqua, impasta e lascia riposare l'impasto per pizza vegana per 10 minuti. Stendilo su una teglia ricoperta con carta da forno e cuoci per 15 minuti senza farcitura. Aggiungi la farcitura e inforna per altri 15 minuti. Buon Appetito!
  • GUSTO NATURALE: La pizza proteica ha un gusto particolarmente delizioso. Prova l'impasto sia con la pizza che come base per cracker, nachos e bruscette aromatiche. Croccante e buonissimo con il 50% in meno di calorie.
  • IMPASTO VEGANO vs IMPASTO TRADIZIONALE: Il classico impasto della pizza che trovi in pizzeria o al supermercato consiste in farina di frumento che spesso contiene fino al 50% di carboidrati e additivi inutili.
Bestseller No. 5
RIMA PANFOCACCIA LIGHT 120G
  • Pan focaccia
  • rima benessere
Bestseller No. 6
RI.MA Benessera Base Precotta Per Pizza E Focaccia Confezione da 8 Pizze da 200g
  • Senza zuccheri aggiunti. Indice glicemico 39
  • No OGM e no olio di palma
  • Prodotto testato in Università
  • Solo 154Kcal per 100g
  • Confezione da 7 basi per pezza da 200g l'una
OffertaBestseller No. 7
12 PanFocaccia Light RI.MA. Benessere da 120 g. con Proteine
  • Buono come la focaccia, soffice come il pame
  • Ideale per la tua linea e forma fisica
  • Ha i carboidrati di una mela
  • Senza zuccheri aggiunti, IG38 ideale per diabetici
  • No OGM - No olio di palma, ricca di proteine e fibre
Bestseller No. 8
MG FOOD Protein Pizza 40g
  • Base per pizza proteica parzialmente cotta
Bestseller No. 9
Preparato per Pizza light proteica
  • a base di crusca d'avena
  • lievitazione istantanea
  • 4 basi per pizza velocissima e sana

La pizza fa ingrassare?

Una delle domande più classiche riferite alla pizza, mangiata a pranzo o a cena, è: ma la pizza fa ingrassare? La verità è che la pizza, come abbiamo visto, è un cibo assolutamente completo e con qualche accortezza può essere assunto in ogni momento anche durante la dieta.
Innanzitutto è bene considerare che in generale le persone tendono ad ingrassare quando assumono più calorie di quelle che gli sono necessarie, cioè quando superano il fabbisogno calorico.
Quando nel flusso ematico sono presenti sia molti zuccheri e tanti trigliceridi si tende a mettere su peso; così quando l’insulina è molto alta.

Bisogna sapere che i glucidi sono composti chimici che ci danno energia, sono il carburante del corpo umano e hanno una funzione essenzialmente energetica. La pizza è composta prevalentemente da carboidrati ma, contrariamente alla vulgata generale, i carboidrati sono assolutamente indispensabili e non ‘fanno ingrassare’ e basta.

Se si pensa di dimagrire eliminando semplicemente i carboidrati si commette un grande sbaglio. Ecco perché eliminare la pizza dalla dieta secondo la falsa convinzione che siano solo i glucidi a far ingrassare è non solo frustrante, ma anche inutile.
La convinzione che la pizza sia un cibo che fa mettere su kg e rovina le diete è una convinzione sbagliata.
Volete una pizza che sia davvero leggera e che soprattutto sia digeribile, potete prepararla anche in casa usando della buona farina integrale macinata a pietra e preferire del buon pomodoro e mozzarella fior di latte come condimento.
Fate lievitare correttamente l’impasto e non usate troppi grammi di lievito per evitare che la pizza diventi difficile da digerire. Fate molta attenzione alla qualità delle farine scelte, sia che la pizza sia fatta in casa sia che sia comprata.
Attenzione anche alla farina integrale perché quella con aggiunta di crusca diventa davvero difficile a digerire e può irritare il vostro colon.
Non aggiungete ingredienti in eccesso per non rendere troppo pesante la pizza.
Qualche consiglio? Accompagnate la pizza con acqua naturale e cercate di aggiungere anche frutta per fare un pasto equilibrato e che non sia troppo pesante.

Mangiare la pizza la sera gonfia e fa venire sete? Solamente se non si seguono questi consigli o se si opta per una pizza lievitata male, a base di farine di scarsa qualità, oppure troppo salata o con ingredienti eccessivi. Mentre mangiare la pizza la sera con acqua e con frutta aiuta a digerire e non appesantisce il sonno.
Se volete stare attenti alle calorie, sappiate che la migliore pizza è quella sottile che è anche la meno calorica in assoluto. La pizza integrale di qualità poi è perfetta da mangiare anche la sera.
Se optate per una pizza vegetariana potete anche unire il gusto al dilettevole, perché questa pizza è a base di verdure che fanno davvero bene (oltre ad avere un eccellente sapore).

Dieta dimagrante pizza

La pizza può quindi essere tranquillamente inserita all’interno di una dieta dimagrante. La dieta della pizza, che dura al massimo una settimana, può aiutare a limitare a circa 1200 kcal le calorie introdotte ogni giorno.
Vediamo quindi in che cosa consiste la dieta della pizza.
La colazione deve consistere in yogurt parzialmente scremato o frutta fresca, fette biscottate integrali o cerali integrali. A metà mattina e metà pomeriggio mangiate frutta fresca oppure uno yogurt scremato.

Lunedì, a pranzo, insalata di verdura con prosciutto crudo e mozzarella e a cena pizza con zucchine, pomodori e frutta fresca.
Martedì a pranzo 60 grammi di frittata con patate, insalata e a cena pizza con funghi e insalata di pomodori.
Mercoledì a pranzo spinaci in padella, panino e frutta, a cena pizza margherita e una coppa di macedonia, senza zucchero.
Giovedì a pranzo spiedini di verdure, insalata e un pezzo di pane, a cena pizza napoletana con carciofi. Venerdì a pranzo zucchine ripiene con formaggio e a cena pizza con patate e mozzarella.
Sabato a pranzo due fette di carne e carote, a cena focaccia con rosmarino e coppa di gelato o sorbetto di frutta.
Infine, domenica a pranzo involtini e insalata, a cena pizza capricciosa e contorno di peperoni.

OffertaBestseller No. 3
La dieta della pizza
  • Annamaria Valenti
  • Editore: Leggereditore
  • Copertina rigida: 115 pagine
OffertaBestseller No. 4
Basso indice glicemico. Pane, pasta, pizza
  • Ivy Moscucci
  • Editore: Gribaudo
  • Copertina flessibile: 144 pagine
OffertaBestseller No. 5
Le ricette del dottor Mozzi: 2
  • Esther Mozzi, Gianfranco Negri
  • Editore: Coop. Mogliazze
  • Copertina flessibile: 96 pagine
OffertaBestseller No. 6
Armonia paleo. Ricette per una vita sana secondo natura
  • Morena Benazzi
  • Editore: Ab Ovo Edizioni
  • Copertina flessibile: 240 pagine
OffertaBestseller No. 7
Il grande libro illustrato delle ricette Dukan
  • Pierre Dukan
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Copertina flessibile: 537 pagine
OffertaBestseller No. 8
Buono come il pane. 70 ricette di pane e dintorni per la dieta dei gruppi sanguigni
  • Francesca Serafini
  • Editore: Comida Edizioni
  • Copertina flessibile: 168 pagine
Bestseller No. 9
La dieta Dukan (Nuova Edizione 2013) (I grilli)
  • Pierre Dukan
  • SPERLING & KUPFER
  • Formato Kindle
  • Italiano
Bestseller No. 10
Storia Della Pizza: Simbolo Del Made in Italy E Della Dieta Mediterranea: Volume 10
  • Giuseppe Ciccia
  • Editore: Createspace Independent Pub
  • Edizione n. 1 (02/09/2018)
  • Copertina flessibile: 48 pagine

Mangiare la pizza la sera e digerire

Mangiare pizza la sera e non stare male, non avere gonfiori e problemi di digestione non è difficile.
Non tutti riescono a digerire correttamente la pizza e sono molte le persone che, specialmente quando la mangiano la sera, poi accusano bruciori di stomaco, dolore e gonfiore, pesantezza, e una forte sete che perdita anche durante la notte.
La cattiva digestione è uno dei peggiori nemici del consumo serale della pizza, ma non è cola del cibo in sé, ci sono altri elementi che possono contribuire.
Ad esempio la pizza scarsamente lievitata, se è maturata solamente per poche ore, non dà tempo ai lieviti ed agli enzimi che si trovano nella farina di lievitare e di conseguenza non si creano quegli enzimi che sono necessari per pre digerire gli amidi e le proteine nell’impasto.

Se si usa una farina con molto glutine, associata con lievitazione scarsa, la conseguenza è che la pizza può essere davvero pesante e mangiare pizza la sera può diventate un incubo.
Le pizze migliori sono in effetti quelle che sono sottoposte a delle lunghe fermentazioni. Ma ci possono essere anche altre cause che spiegano per quale motivo mangiare la pizza la sera può essere un po’ pesante.

Ad esempio la cottura: se la cottura della pizza è parziale la pizza sarà difficilmente digeribile. Questo avviene ad esempio nelle pizzerie d’asporto, ma non solo, dove spesso c’è poco tempo e le pizze non vengono cotte a sufficienza. Possono bastare anche 10 secondi in meno dell’orario richiesto perché l’impasto sia mangiabile, ma gli amidi non gelatinizzati e l’impasto non cotto.
Il risultato è che la pizza è poco digeribile, e si può continuare a sentire gonfiore e mal di stomaco.
Anche il condimento però contribuisce a mantenere l’impasto della pizza molto umido e quindi di conseguenza impedisce alla pizza di cuocere al meglio.
Se volete essere sicuri di prendere una pizza cotta, sceglietene una meno condita. In ogni caso la cottura può essere un’arma a doppio taglio perché anche una pizza troppo cotta può essere dannosa, può risultare pesante, indigesta, e può anche produrre delle tossine che sono difficilmente digeribili. Ecco perché si sconsiglia di mangiare le parti bruciate che qualche volta ci sono sotto la pizza.

La pizza è difficile da digerire? Cercate di diminuire la quantità di cibo assunta, ad esempio limitatevi a mangiarne metà anziché mangiarne una intera. In questo modo potrete anche migliorare l’approccio del vostro stomaco a questo cibo.
In generale se la pizza è fatta bene, con le farine giuste, lievitata bene e cotta secondo le regole non dovrebbero esserci problemi di digestione. Se non è eccessivamente salata o non contiene ingredienti molto salati, non dovrebbero esserci neppure problemi di sete nel mangiare pizza la sera.

La sete a causa della pizza

Mangiare pizza la sera vi fa venire una sete assolutamente fuori controllo? Come abbiamo detto, può capitare e non è neppure tanto raro.
La pizza è un piatto di condivisone che moltissime persone amano ma la sete notturna è uno dei problemi più comuni se lo si mangia alla sera.
Ecco perché in questi casi è bene sapere come gestire la sete post pizza, che nella maggior parte dei casi lievita meno di 72 ore (che è la soluzione perfetta). Volete una pizza davvero digeribile e soprattutto che non vi costringa a svegliarvi di notte più volte per poter bere perché avete moltissima sete? Probabilmente dovrete essere disposti a pagarla un po’ di più perché la pizza lievitata per 48-72 ore è sicuramente più costosa ma anche più buona e soprattutto non vi fa venire sete.

In generale quindi mangiare la pizza la sera non è un grosso problema rispetto a mangiarla a pranzo. Questo sia dal punto di vista delle calorie introdotte che dal punto di vista anche dei problemi digestivi.
L’unica accortezza è quella di seguire i consigli che vi abbiamo dato su come sia meglio, effettivamente, optare per delle pizze particolarmente leggere e ben lievitate, cercare di scegliere quelle senza condimenti molto calorici, salati e pesanti, e in generale accompagnare la pizza con acqua oppure con frutta dopocena, in modo da cercare di mantenere il pasto quanto più possibile completo e leggero.

Detto questo, non limitatevi: la pizza è un piatto estremamente gustoso e saporito e che si mangia sempre in compagnia, quindi non dovreste mai sentirvi in colpa se gustate una buona pizza la sera assieme ai vostri amici, sempre senza esagerare e seguendo il consiglio che vi abbiamo dato.

 

Offerta
La pizza contemporanea
  • Simone Padoan
  • Editore: Italian Gourmet
  • Copertina rigida: 256 pagine

 

Ultimo aggiornamento 2019-09-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Share
SaluteBenessereDiete.it

Comments are closed.

Recent Posts

Come fare una Lunch Box

Ricette da portare al lavoro per una lunch box perfetta Pranzare in ufficio ormai è una consuetudine per la maggior…

6 giorni ago
Cronometro sportivo, come sceglierlo

Cronometro sportivo, come sceglierlo

Cronometro sportivo per dimagrire Come spesso viene ribadito all’interno di questo sito, l’integrazione alimentare, insieme ad una corretta dieta, è…

1 settimana ago
Come scegliere l’accorcia barba

Come scegliere l’accorcia barba

Miglior accorcia barba Negli ultimi anni portare la barba ormai è diventata una moda, e sempre più uomini adotta questo…

2 settimane ago
Tapis Roulant, guida alla scelta

Tapis Roulant, guida alla scelta

Se siete arrivati alla nostra guida su come scegliere il miglior tapis roulant da casa per le vostre esigenze, molto probabilmente…

3 settimane ago
Cyclette, guida alla scelta

Cyclette, guida alla scelta

Se siete arrivati alla nostra guida su come scegliere la migliore cyclette da casa per le vostre esigenze, molto probabilmente…

3 settimane ago
Come scegliere la migliore piastra onde

Come scegliere la migliore piastra onde

Esistono svariati modelli di piastre a onde, ogni modello con caratteristiche specifiche per la tipologia di capello che uno possiede…

4 settimane ago