Dieta chetogenica: come farla funzionare al meglio

By | 14 Ottobre 2019

Dieta chetogenica

La dieta chetogenica è nota per essere una dieta a basso contenuto di carboidrati, che sfrutta la produzione di chetoni da parte del fegato e il loro impiego per ricavarne energia. Quando si mangiano cibi ricchi di carboidrati, il corpo produce glucosio e insulina. Il glucosio è la molecola più facile da convertire e utilizzare come energia, per cui è la preferita rispetto a qualsiasi altra fonte di energia. L’insulina è prodotta per elaborare il glucosio nel flusso sanguigno e immetterlo in circolazione.

Poiché il glucosio viene utilizzato come energia primaria, i grassi vengono immagazzinati. In un regime alimentare normale, il corpo utilizza il glucosio come forma principale di energia. Abbassando l’assunzione di carboidrati, il corpo viene indotto in uno stato noto come chetosi. A volte, tuttavia, questo stato è difficile da raggiungere, per cui è possibile agevolare questo processo con Keto Slim Fit. La chetosi è un processo naturale che il corpo avvia per sopravvivere in periodi in cui l’assunzione di cibo è scarsa. Durante questo stato il fegato, durante la degradazione dei grassi, produce sostanze chiamate chetoni.

L’obiettivo finale di una dieta chetogenica seguita correttamente è quello di forzare il corpo a entrare in questo stato metabolico. Questo obiettivo viene raggiunto inducendo una carenza di carboidrati. Poiché il corpo umano è capace di adattarsi praticamente a qualsiasi circostanza, quando viene sovraccaricato di grassi e privato dei carboidrati ricorre ai chetoni come fonte primaria di energia. Se la dieta viene seguita in modo corretto, i livelli di chetoni si mantengono ottimali e ciò garantisce una rapida perdita di peso, il mantenimento delle energie fisiche e la netta diminuzione del senso di fame.

Nel complesso, il consumo di una quantità elevata di grassi, proteine in quantità moderate e una bassa quantità di carboidrati può avere un notevole impatto sulla salute grazie al calo del colesterolo, alla perdita di peso, all’aumento dei livelli di energia e al miglioramento dell’umore. Una dieta chetogenica può apparire inizialmente difficile da comprendere, ma non lo è. Il momento di transizione risulta particolarmente complesso, ma la crescente diffusione dell’esigenza di mangiare più sano rende più facile trovare alimenti poveri di carboidrati.

Vantaggi della dieta chetogenica

I vantaggi derivanti dalla dieta chetogenica sono numerosi: dalla perdita di peso e l’aumento dei livelli di energia alle applicazioni mediche e terapeutiche. Praticamente tutti possiamo trarre sicuro beneficio da una dieta povera di carboidrati e ad alto contenuto di grassi. Di seguito ne esaminiamo alcuni.

Perdita di peso

La dieta chetogenica utilizza il grasso corporeo come fonte di energia, quindi si avranno evidenti benefici in termini di perdita di peso. I livelli di insulina calano notevolmente, il che aumenta la capacità del corpo di bruciare i grassi.

Scientificamente, la dieta chetogenica ha mostrato risultati migliori rispetto alle diete a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di carboidrati, anche a lungo termine.

Controllo degli zuccheri nel sangue

La dieta chetogenica abbassa naturalmente i livelli di zucchero nel sangue a causa del tipo di alimenti che prevede. Studi scientifici dimostrano anche che la dieta chetogenica è un modo più efficace per gestire e prevenire il diabete rispetto alle diete ipocaloriche. Se si è  pre-diabetici o affetti dal diabete di tipo II, la dieta chetogenica è particolarmente indicata.

Miglioramento della concentrazione

Molte persone usano la dieta chetogenica specificamente per aumentare le proprie prestazioni mentali. I chetoni sono una grande fonte di carburante per il cervello. Quando si riduce l’assunzione di carboidrati, si evita l’insorgenza di elevati picchi di zucchero nel sangue. Questo può portare ad una migliore concentrazione. Alcuni studi, inoltre, dimostrano che un maggiore apporto di acidi grassi può avere effetti benefici sulla funzionalità del cervello.