Categories: Diete

Come dimagrisco: linee guida efficaci

Se sei arrivato fino alla nostra guida su “come dimagrisco?” significa che stai cercando consigli validi per migliorare il tuo stile di vita oltre al tuo aspetto, che questa scelta sia dettata da motivi di salute o solo estetici, quello che devi sapere è che hai fatto la scelta giusta che cambierà in meglio la tua vita quotidiana.

Abbiamo cercato di inserire in un singolo articolo una sorta di guida su come dimagrire che possa dare le basi su cui sviluppare un corretto programma atto al raggiungimento degli obiettivi nella perdita di peso.

Non resta che augurarti buona lettura.

E-Shop Partner di SaluteBenessereDiete.it

Come dimagrisco, guida pratica al dimagrimento

Come dimagrisco è la domanda delle domande quando si ha intenzione di mettersi a dieta o comunque, in generale, di dimagrire per un qualsiasi motivo, che possa essere estetico o di salute.
Ovviamente a questa domanda non c’è una sola risposta.
A seconda del tipo di obiettivo che vogliamo raggiungere la risposta sarà articolata in modo differente, se la volontà di dimagrire è riguardante un motivo di salute, sarà articolata in un modo, se invece il motivo del desiderato dimagrimento è di natura estetica, la direzione della risposta sarà altra.
Come dimagrire è un argomento molto dibattuto sia online che offline ed è bene fare chiarezza, per quanto possibile in un solo post.
La nostra guida si occuperà di sviscerare al massimo gli argomenti relativi al come dimagrire in modo sano e naturale.

Chiariamo subito che se il motivo del dimagrimento è relativo a problematiche di salute è ovviamente bene rivolgersi al medico specializzato ed anche ad un nutrizionista, il quale, magari, potrà interfacciarsi con il medico e trovare la soluzione ideale per un dimagrimento funzionale alle problematiche.

Come abbiamo già accennato l’obiettivo di perdere peso può essere ottenuto in molti modi e non per forza in modi distinti e esclusivi, anzi il modo migliore per approcciarsi al come dimagrire è proprio unendo insieme tutti gli elementi e le tecniche in modo che l’obiettivo sia più facilmente raggiungibile ed in modo più agevole.
Alcuni dei principali argomenti da prendere in considerazione all’interno dell’universo che gira intorno alla domanda “come dimagrisco”, sono i seguenti:

1. alimentazione per dimagrire
2. esercizi per dimagrire
3. integratori per dimagrire, che a loro volta si suddividono in diverse tipologie ognuna delle quali può andar bene per raggiungere un obiettivo diverso.

Possiamo affermare che i punti sopra citati sono le macro aree all’interno delle quali andare ad operare per ottenere una programmazione coerente con gli obiettivi che ci siamo prefissati, andiamo ora ad analizzarle una per una, sviscerandone le implicazioni.

Alimentazione per dimagrire, da dove partire?

In Italia dovremmo partire avvantaggiati quando parliamo di cultura dell’alimentazione, cibo sano, cucinare senza grassi ed usando solo prodotti non lavorati, ma non sempre, purtroppo è così.
L’avvento delle usanze di “oltreoceano” come fast-food o takeaway sta facendo più danni che altro.
Iniziamo subito con lo sfatare il mito della dieta fai da te a zero carboidrati, in quanto non funziona così, difatti se togliamo totalmente i carboidrati dalla nostra alimentazione l’effetto che si avrà, sarà quello di stimolare l’accumulo dei grassi assunti.

E’ una reazione dell’organismo, quindi, se pensiamo che la risposta alla domanda come dimagrisco? Sia togliendo i carboidrati, sbagliamo.
Questo aspetto dovrebbe farci riflettere riguardo a quanto sia importante strutturare una dieta per dimagrire solo dopo aver fatto un accurato checkup medico, perché solo un professionista potrà far raggiungere risultati in tempi ragionevoli, e senza percorrere strade sbagliate.
Una verità scomoda per molti è che nella stragrande maggioranza dei casi, molte persone credono di essere a dieta, ma in realtà non si pongono mai al di sotto dell’apporto calorico necessario affinché ci sia il processo di dimagrimento.
Qui capiamo l’importanza di monitorare cosa mangiamo, i dati non mentono, dati alla mano possiamo sapere quante calorie abbiamo ingerito per ogni pasto.
Spesso addossiamo la colpa dei fallimenti delle varie diete al fatto che vi siano problemi fisici particolari, in realtà, semplicemente mangiamo troppo.

Mettiamo insieme i due aspetti sopra menzionati e partiamo da questo presupposto, impostiamo la nostra alimentazione di base su una dieta equilibrata, ad esempio una bella dieta mediterranea e poi scriviamo cosa mangiamo, quanto ne mangiamo e quando su un block notes.
Monitoriamo! I dati non mentono.

Esercizi per dimagrire, solo correre?

Correre, correre, correre.
Troppo spesso se chiediamo a qualcuno come dimagrire, ci viene risposto che dobbiamo correre fin quando le ginocchia non cedano.
Sì, è vero che per dimagrire l’attività aerobica è essenziale, ma va ben strutturata in base agli impegni della giornata ed a quanto gravosa è stata impostata la dieta.

Non possiamo rischiare di eccedere il consumo calorico previsto altrimenti rischiamo l’effetto contrario.
Detto questo è bene integrare l’attività aerobica (che può anche non essere per forza la corsa ma anche una partita a calcetto, tennis o lo sport che più amiamo), ad una o due sedute settimanali di attrezzi.
L’attività anaerobica se viene abbinata a quella aerobica può portare un boost in più al dimagrimento.
L’allenamento diversificato è utilissimo in quanto permette al nostro corpo di non abituarsi ai soliti movimenti o tipi di sforzo, costringendolo ad uscire dalla sua zona di confort e quindi facendolo consumare più “carburante”.

Un’ultima cosa, camminare per dimagrire è un’ottima soluzione in quanto non è stressante ed impattante sulle articolazioni del corpo e permette di diluire il movimento in tutta la giornata.
Non limitarsi solo alla passeggiata serale ma camminare quanto più possibile durante il giorno, in spostamenti, salendo le scale evitando gli ascensori e quant’altro possiate ottimizzare per muovervi.

Come dimagrisco con gli integratori?

Con i soli integratori non si dimagrisce! Sia chiaro.
Alla base di tutto il processo c’è sempre l’alimentazione, quindi tutto parte da un dietologo, nutrizionista, medico, dal quale si ottiene un programma ad hoc per le nostre specifiche necessità.
Intorno al programma alimentare per dimagrire ci sono gli importantissimi satelliti che ruotano con veemenza, che sono l’attività fisica e l’integrazione alimentare, dove necessaria.
Gli integratori per dimagrire possono essere un valido aiuto e implementare lo stile di vita ed alimentare nuovo, coadiuvandone gli effetti.
Gli integratori dimagranti si dividono principalmente in integratori termogenici, i soppressori dell’appetito e quelli che accelerano il metabolismo.

I primi permettono di aumentare il calore corporeo con conseguente maggiore consumo di calorie e quindi incidono sul meccanismo di brucia-grassi.
Gli integratori soppressori dell’appetito, come dice lo stesso nome, intervengono sul senso di sazietà, facendoci sentire in modo minore la fame e quindi agevolandoci nel mangiare con maggiore moderazione.
Gli integratori che accelerano il metabolismo sono tutti quelli che stimolano le funzionalità del nostro organismo.
Tra questi troviamo i prodotti a base di erbe e omeopatici, i quali vanno ad incidere sul metabolismo, aiutando il processo di perdita di peso.

Quando si scelgono gli integratori per perdere peso sarebbe anche opportuno scegliere tra le aziende produttrici che ne producano naturali, ora si trovano spesso anche integratori per dimagrire vegani, entra nel nostro shop on line e scopri ilmondo degli integratori nutraceutici italiani.

I nostri integratori nutraceutici sono unici, prodotti in officine Italiane, solo da agricoltura biologica al 100%, la coltivazione viene fatta all’interno del Parco nazionale del Pollino!
Quindi alla domanda come dimagrisco con gli integratori, la risposta sarà: Utilizzando integratori nutraceutici italiani, con la giusta alimentazione e attività fisica.

E-Shop Partner di SaluteBenessereDiete.it

Come non avere fame

A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di ritrovarsi in completa balia della fame, senza essere in grado di controllarla: c’è chi riesce a resistere più facilmente all’istinto di abbuffarsi e chi, invece, non è in grado di fermarsi e diventa schiavo della propria gola.
Una sensazione di fame costante comporta un senso di frustrazione ma non solo: mangiare eccessivamente può portare a squilibri nella dieta, alla perdita del peso forma e ad una serie di conseguenze poco piacevoli (foruncoli, pelle unta, problemi di stipsi).

Dunque, può risultare non solo utile ma anche salutare imparare a controllare la propria fame: infatti, esistono alcuni trucchi ed accorgimenti per ridurre la sensazione di fame permanente, e se si vuole sapere come non avere fame è importante conoscerli.
Innanzitutto è importante avere coscienza di quanto si mangia e, soprattutto, di cosa si mangia: il nostro corpo, di base, utilizza la fame come un segnale per avvertirci che non ci stiamo nutrendo abbastanza oppure che stiamo attingendo ad un regime alimentare poco equilibrato. Spesso tendiamo a sfamarci con dei cibi molto buoni e succulenti e, per il senso di colpa, decidiamo di non esagerare e ne mangiamo poche quantità.

Questa strategia non è efficace ed è dannosa: è quindi molto più conveniente scegliere di mangiare un po’ di più e un po’ più sano. Per esempio, invece che mangiare poco gelato e poi provare acquolina in bocca per il resto della giornata, è più utile mangiare due o tre porzioni di frutta fresca, che aiutano a saziare molto di più e facilitano la scomparsa della sensazione di fame perenne.

Lavarsi i denti

Un altro modo efficace per non avere fame durante la giornata è lavarsi più spesso i denti, soprattutto subito dopo i pasti principali: infatti è stato recentemente dimostrato che spazzolare i denti, pulendoli adeguatamente, aiuta a contrastare i successivi attacchi di fame. Il sapore del dentifricio e la sensazione di pulizia nella bocca riducono l’appetito e aiutano a spezzare la gola: molti alimenti (anche gustosi) non hanno un buon sapore dopo essersi lavati i denti. Lo stesso principio lo si applica all’utilizzo di gomme da masticare, il cui utilizzo nei momenti più critici (a mezza mattinata o durante il primo pomeriggio) riduce sensibilmente la sensazione di appetito.

Fare colazione abbondante

Un rimedio tanto semplice ed intuitivo quanto efficace per non avere fame durante la giornata è abituarsi a fare una colazione abbondante. Tutti sappiamo che la colazione è il pasto più importante della giornata, ma spesso la nostra routine e la frenesia quotidiana ci portano a ridurre ai minimi termini il tempo dedicato ad essa.
Pertanto, se si soffre di attacchi di fame repentini e frequenti, può rivelarsi molto utile cambiare le proprie abitudini e riservare più tempo alla colazione, cercando di mangiare di più e meglio. Alle prime ore del mattino, i nutrizionisti consigliano di bere una tazza di latte, un caffè o del the, accompagnati da un cornetto farcito, biscotti o cereali oppure da fette biscottate con marmellata.

Bere tisane e the

Alcuni rimedi naturali, genuini e poco complessi sono alla base di meccanismi che aiutano a non soffrire di fame durante una lunga giornata. Bere del the caldo, una tisana o dell’acqua con succo di limone: possono dare l’impressione di essere semplici rimedi casalinghi, ma la realtà è che anch’essi aiutano notevolmente a ridurre la fame improvvisa e decisa che spesso crea disagio in chi è a dieta.

La scienza è riuscita a dimostrare che i segnali che il corpo ci lancia quando siamo assetati e quando siamo affamati sono pressoché identici, ma siamo noi ad interpretarli in modo errato.
Ecco perché possiamo provare a soddisfare il nostro corpo digerendo qualcosa di liquido, preferibilmente caldo per favorirne la digestione: gli esperti consigliano una bevanda tiepida come un the oppure una bevanda bollente come una tisana o un infuso.

Come dimagrisco facendo sport

Fare sport e dedicarsi ad attività fisica ciclicamente riduce in maniera drastica la fame. Potrebbe apparire bizzarro, eppure è davvero così: è dimostrato che fare una corsa, esercitarsi in palestra o fare sport aiuta a regolarizzare il metabolismo e riequilibrare il ciclo ormonale.
Spesso sono proprio gli ormoni a dare origine ad attacchi di fame: dunque, per non avere fame è importante allenarsi e mantenere attivo il corpo con un po’ di attività fisica, che aiuta a chiudere leggermente lo stomaco.

Come non avere fame masticando lentamente

Un consiglio che spesso i medici ed i nutrizionisti dispensano è di mangiare molto lentamente durante i pasti: diversi studi hanno osservato come la masticazione lenta durante l’assunzione del cibo sia utile a ridurre il senso di appetito.
Il risultato è che, a parità di cibo, chi mangia più velocemente è più soggetto ad attacchi di fame dopo i pasti: ecco perché gli esperti raccomandano di dedicare almeno mezzora ad ogni pasto, e suggeriscono di cronometrarsi le prime volte per abituarsi a non abbuffarsi in maniera eccessiva.

Dimagrire mangiando più sano

Se gli attacchi di fame sono inesauribili, allora gli esperti suggeriscono di migliorare il proprio regime alimentare: se, per esempio, durante la mattinata si è colti da una irrefrenabile acquolina, invece che mangiare una merendina confezionata è decisamente meglio sfamarsi con un frutto o con uno yogurt magro; la sensazione di fame si estinguerà egualmente, ma non si proveranno sensi di colpa per aver mangiato cibi poco salutari.

Distrarsi con attività coinvolgenti

Infine, è importante tenere conto del fattore psicologico della fame. Studi recenti hanno dimostrato che il più delle volte non abbiamo davvero fame, ma siamo semplicemente stressati e tendiamo a sfogarci con il cibo, perché mangiare ci piace e ci aiuta a sentirci meglio.
Da questo assunto è possibile dedurre che, per ridurre attacchi di fame improvvisi, è possibile cercare di ingannare la nostra mente occupandoci di qualcosa che ci piace molto, che ci mantenga concentrarti.
Dunque, come non avere fame? Semplicemente distraendosi con qualche attività che possa ridurre il nostro stress: se ci si trova a lavoro e si viene improvvisamente colti da un attacco di fame, e la sensazione è così frustrante da impedire nel lavoro, non bisogna ignorare il segnale del proprio corpo: è essenziale prendersi una pausa, fare una passeggiata, chiacchierare con qualcuno o leggere qualche pagina di un bel libro.

E-Shop Partner di SaluteBenessereDiete.it

Come dimagrisco mangiando?

Oggi come oggi la bellezza fisica, ma soprattutto la salute, sono tematiche percepite come molto importanti dalla maggior parte delle persone.
Siamo bombardati di messaggi pubblicitari e sociali più o meno inconsci che ci invitano a prenderci cura del nostro corpo, a perdere peso. Ovviamente bisognerebbe dimagrire solo e soltanto se necessario e non perché ci viene imposto dall’esterno, ma bensì perché teniamo alla nostra salute.

Fortunatamente oggi c’è molta più consapevolezza verso la possibilità di perdere peso senza dover per forza ricorrere a delle diete o metodi drastici e duri da sopportare.
Si sente per esempio dire che c’è la possibilità di dimagrire mangiando e di poter perdere peso senza dover affrontare delle diete eccessivamente rigide oppure faticose, o che privano dei piaceri del cibo.
Dimagrisci mangiando: una possibilità reale o una bufala? Ad oggi il mondo delle diete è davvero molto diversificato e di conseguenza è normale trovarsi abbastanza confusi di fronte agli annunci di chi promette che è possibile perdere peso anche senza smettere di mangiare.
Dimagrire mangiando è una promessa allettante ma anche molto generica come idea, soprattutto se si pensa che in genere si ricollega il dimagrimento alla sospensione (o estrema limitazione) del cibo. Chiedersi come dimagrisco mangiando è quindi una contraddizione? Non è detto che sia così.

Come abbiamo preannunciato esistono davvero tantissime tipologie di diete alimentari (forse anche troppe) e ovviamente chiunque, avendone la possibilità, sceglierebbe una dieta che permetta di dimagrire anche continuando a mangiare.
Quello che possiamo premettere per ora è che per perdere peso non è necessario smettere di mangiare o limitare la dieta a tristi insalate spoglie.
Per poter dimagrire anche continuando a mangiare bisogna impostare una dieta idonea e soprattutto cercare di migliorare lo stile di vita eliminando le abitudini sbagliate. Grazie a dei pasti leggeri ma gustosi, equilibrati, è possibile perdere peso senza grosse rinunce.
Perdere peso moderatamente rispettando i pasti ed il proprio corpo, quindi, è possibile.

Però bisogna capire il primo luogo che cosa fa effettivamente ingrassare e che cosa no. L’insulina è l’elemento che porta ad ingrassare a causa di una serie di reazioni chimiche: essa blocca la lipolisi, aumenta l’up-take cellulare, invia gli acidi grassi dal muscolo all’adipocita, ed attiva degli enzimi specifici che permettono la biosintesi di nuovi acidi grassi.
L’ingrassamento, in sostanza, avviene per causa dell’insulina.
L’eccesso di calorie fa acquistare peso ma basta un deficit energetico per perdere ancora peso quindi appena cala l’insulina si torna a dimagrire.
Dimagrire mangiando, quindi, è tutt’altro che un’illusione. Molte persone si sono rese conto con l’esperienza personale che fare digiuno è controproducente e non consente di perdere peso, invece mangiare in maniera sana ed equilibrata può aiutare a perdere peso rapidamente.

Dimagrisco mangiando: ma come?

Concretamente è possibile perdere peso mangiando. In particolare per perdere peso non è certo necessario affrontare delle diete durissime o impegnative, che possono essere al contrario davvero deleterie e dure da digerire e che possono costare un grosso sacrificio, fisico e psicologico (senza sempre dare i risultati sperati, o senza mantenerli a lungo nel corso del tempo).
Quello che ci interessa, ora, è di scoprire come è possibile dimagrire anche continuando a mangiare, limitando i sacrifici. Ma come si fa?

Il primo segreto per farlo è selezionare i cibi giusti per perdere peso senza smettere di mangiare. Per poter dimagrire anche mangiando bisogna cercare di selezionare sola i cibi che possiedono poche calorie e che sono ricchi d’acqua.
La selezione si effettua tenendo in considerazione i cibi che, per 100 grammi di peso, forniscono da 0 a 150 di kcal; con più attenzione i cibi che per 100 grammi forniscono da 0 a 250 kcal, ed evitando il più possibile i cibi che per 100 grammi forniscono fino a 300 kcal.
Ovviamente bisogna cercare di ponderare i cibi che si mangiano cercando di aggiungere il meno possibile quelli che possiedono più calorie in modo da cercare di bilanciare l’alimentazione, prediligendo alimenti meno calorici.

Gli alimenti poco calorici ma ricchi d’acqua come le verdure sono leggeri ma permettono di dimagrire e perdere peso.
I cibi per dimagrire quindi sono essenzialmente quelli che contengono meno calorie e più acqua; non serve privarsi del piacere del cibo per poter perdere peso perché la scelta dei cibi giusti (e come vedremo anche di giusti comportamenti, come per esempio muoversi, fare sport e dormire bene) consente di perdere kg senza doversi privare di una alimentazione giusta.
La scelta degli alimenti che permettono di dimagrire mangiando consentono di ottenere una pancia piatta e soda anche senza troppi sacrifici.

I migliori cibi per perdere peso mangiando sono stati selezionati opportunamente per consentire una valutazione ideale, ad esempio il limone è l’alimento brucia grassi per eccellenza.
Il limone è ricchissimo di proprietà benefiche, è un eccellente disintossicante, aiuta a combattere la cellulite, stimola anche la digestione e aiuta ad assumere delle quantità idonee di vitamina C.
Se quindi vuoi usufruire di tutti questi vantaggi e benefici, prova ad aggiungere il limone alle bevande fresche e vedrai che ti aiuterà tantissimo.
I pomodori sono una verdura davvero ricchissima di sali minerali, vitamine, acqua e poche calorie.
Sono estremamente presenti nella cucina italiana e fanno bene alla dieta e inoltre sono noti per favorire l’accelerazione del metabolismo, stimolando anche la rigenerazione cellulare. Inoltre i pomodori sono degli alimenti antiossidanti che combattono l’invecchiamento cellulare e che aiutano ad eliminare le tossine ed i gonfiori: ideali per dimagrire senza diete eccessive.

I cavolfiori sono una delle verdure migliori per dimagrire. Si tratta di una verdura priva di grassi e ricchissima di vitamina C, che inoltre ha il vantaggio non indifferente di dare una sensazione di sazietà e quindi permette di eliminare la sensazione di fame. Il cavolfiore dovrebbe essere consumato crudo, o cotto a vapore e aiuta appunto a sentirsi sazi senza mangiare tanto.
Un altro cibo eccellente da mangiare quando si è a dieta sono gli asparagi. Gli asparagi sono sicuramente uno degli alimenti più nutrienti e saporiti nonostante l’apporto calorico sia davvero bassissimo.
In generale potete mangiare gli asparagi in tantissime ricette differente e sono anche ricchi di diuretici che aiutano ad eliminare le tossine e drenano i liquidi in eccesso.
Anche il riso è un cibo eccellente e con lui dimagrisci mangiando.

Il riso integrale è eccellente disinfettante ed è anche un digestivo, aiuta grazie al suo senso di sazietà ed è perfetto per mangiare sano.
Il riso è eccellente per poter creare delle insalate fantasiose e fornisce quel senso di sazietà che aiuta ad evitare di sentirsi perennemente affamati.
Gli spinaci sono un altro cibo che possiamo consigliare perché grazie ad esso dimagrisci mangiando. Anche nelle diete più rigide, gli spinaci sono sempre un cibo altamente consigliato e possono essere mangiati lessi o al vapore, e per gustarli al top è possibile aggiungere dello zenzero o qualche spezia per dare loro un po’ più sapore.
Un altro grande alleato della dieta è la papaya.
La papaya è un alimento ricchissimo di proprietà fra cui un effetto digestivo molto potente. Inoltre è un alimento antiossidante, gustoso e fresco con pochissime calorie, aiuta il rinnovo cellulare e contrasta l’accumulo delle tossine.

La papaya aiuta anche il metabolismo corporeo e permette di mantenere una bella linea con la massima leggerezza.
I cetrioli sono un cibo ricchissimo di acqua e noti per essere molto idratante. Sono degli alimenti anti cellulite perfetti perché aiutano a drenare l’acqua e quindi a sgonfiarsi: possono essere eccellenti per combattere un problema molto diffuso come la ritenzione idrica e sono contro le infiammazioni.
I cetrioli possono essere gustati nelle insalate o in buonissime centrifughe. Ma non finisce qua: anche grazie alle uova dimagrisci mangiando.
Le uova apportano dalle 70 alle 90 kcal l’una e contengono molte proteine e pochi grassi, folati, calcio, vitamine.
I pompelmi sono cibi eccellenti per riempire lo stomaco di vitamina C, fibre, micro-nutrienti senza ingrassare (ha pochissime calorie).
Un altro cibo gustoso e buono da mangiare? I fiocchi d’avena, che sono dei cereali eccellenti per tutti i gusti – dal dolce al salato.
Il salmone è uno dei pesci perfetti per dimagrire mangiando, perché è noto per il contenuto di omega 3 e di acidi grassi essenziali che sono benefici per l’organismo.

Le uova sono ricche di proteine che aiutano a contribuire al senso di pienezza.
Le mandorle sono uno snack perfetto dal punto di vista nutrizionale, infatti sono ricchissime di grassi buoni.
Le calorie però sono tante, quindi attenzione a non esagerare (massimo 23 mandorle, che sono circa 160 kcal) e mangiatele crude.
Il super frutto per eccellenza è l’avocado, un frutto buonissimo e fonte di grassi insaturi. Attenzione alle calorie, mangiatene al massimo 30 grammi. Le fibre di cui è ricco possono anche aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo.
Elencati i cibi che possono aiutare a perdere peso non ci resta che vedere invece quali altre attività possono essere utili per dimagrire senza dover smettere di mangiare (o limitare troppo la dieta).

Muoversi adeguatamente

Come è abbastanza intuibile, se si vogliono perdere kg bisogna cercare di fare un po’ di movimento. È vero che con l’aiuto dei cibi giusti dimagrisci mangiando ma è vero anche che fare sport, almeno 2-3 volte a settimana, aiuta a perdere peso ed aiuta a bruciare tante kcal in più rispetto a quelle che servono.
Essere sedentari certamente non aiuta a dimagrire, anzi, mentre invece al contrario muoversi consente di bruciare molte più kcal in più alla settimana.

Insomma, ci sono poche scuse: se si vuole dimagrire bisogna cercare di fare attività fisica, almeno il minimo necessario per non essere dei sedentari. Poche ore alla settimana non bastano.
Può servire invece cercare di cambiare giorno dopo giorno le proprie abitudini, ad esempio muoversi di più, fare le scale anziché prendere l’ascensore, parcheggiare un po’ prima del luogo di lavoro. I piccoli gesti, insomma, possono aiutare a bruciare le kcal e nel complesso e possono aiutare a perdere peso senza che la dieta si faccia troppo sentire.
Muoversi serve anche ad attivare il metabolismo e, di conseguenza, a sentirsi meglio, a stimolare il dimagrimento in maniera davvero attiva e non solo passiva.

L’attività fisica, insomma, dovrebbe diventare una parte integrante della vita di chiunque voglia perdere peso. Perché se dimagrire mangiando è possibile, è anche vero che l’attività fisica non dovrebbe mai e poi mai mancare e che dovrebbe essere sempre supportata anche a piccoli passi, ma con grande costanza. Il rischio altrimenti è quello di non riuscire mai a fare dei passi avanti e a dimagrire davvero, il che può generare frustrazione, tristezza, scoraggiamento, e insomma ingenerare un vero e proprio circolo vizioso che di certo non aiuta a perdere peso.
L’attività fisica infatti aiuta a denotare la differenza fra la perdita di peso e il dimagrimento. Perdere peso significa convertire grasso in muscolo: invece dimagrire è semplicemente perdere appunto qualche kg sulla bilancia, senza che però questo ci faccia diventare più tonici o più muscolosi.

Piccoli trucchi su come dimagrire mangiando

Vuoi davvero perdere peso senza per questo sottoporti a delle diete eccessivamente rigide? Ti chiedi sempre come dimagrisco senza distruggermi in diete improbabili?Vogliamo consigliarvi qualche trucco che può aiutarvi a dimagrire senza dover per forza sottostare a delle diete eccessivamente rigide che risultano faticose e pesanti.

1. Fare attività fisica. Come abbiamo detto, questo è assolutamente indispensabile. Fare attività fisica è necessario se si vuole perdere velocemente peso, quindi consigliamo di cercare di dare una mossa al metabolismo non limitandosi a poche ore di sport alla settimana. Basta anche dedicare più tempo alle pulizie casalinghe, ad esempio: i lavori di pulizia possono bruciare 200 kcal all’ora.
Potete cercare di evitare di andare al lavoro in macchina e scegliere la bici, oppure fare le scale, in luogo di usare l’ascensore. Se l’idea di andare in palestra non vi fa impazzire, ci sono tantissimi sport da fare – o anche solo una bella passeggiata serale contro la tensione accumulata durante la giornata.

2. Non saltare mai i pasti. Come abbiamo detto se si vuole dimagrire mangiando bisogna cercare di rispettare i pasti e di non saltarli o si rischia di non avere le energie necessarie per poter fare fronte alla giornata, per poter bruciare le calorie a sufficienza. Attenzione soprattutto alla colazione, è uno dei pasti più importanti in assoluto e non va mai saltato.

3. A tavola, la parola d’ordine è regolarità. Uno dei trucchi più efficaci per perdere peso rapidamente è cercare di evitare gli spuntini fuori pasto e mangiare ad orari regolari, in modo sano. Se potete, cercate di evitare i pasti dopo le 20 che fanno solamente ingrassare perché andando presto a letto non bruciate calorie.

4. Cercate di limitare tutti i cibi fritti, unti, grassi, il junk food e le merendine. Se potete, eliminateli dalla dispensa per non avere la tentazione di mangiarli. Evitate i salumi, preferite il consumo di pesce e di carne magra. Mangiate davvero tanta frutta e verdura, fanno benissimo, sono nutrienti e saziano.

5. Evitate di mangiare fuori casa, preparate sempre il pasto a casa per il lavoro. Oltre a risparmiare, potrete anche tenere la linea sotto controllo.
E se proprio dovete mangiare fuori, scegliete un piatto leggero, un’insalata o un piatto con verdure.

6. Riposatevi bene. Riposare bene è una delle chiavi di volta del successo se si vuole perdere peso. Bisognerebbe cercare di riposare per dare modo al corpo di ridurre quei livelli di stress che, se si alzano, vi portano a mangiare di più.

7. Bevete the e tisane. Si tratta di un modo veloce ed intelligente di idratarsi, di depurare il corpo e quindi di stare meglio.

8. Evitate l’alcol. E’ ricchissimo di calorie vuote ed inoltre come ben sappiamo non è certo un toccasana per la salute.

9. Acqua a volontà. Almeno 2 litri al giorno contro la disidratazione, aiuta a depurare il corpo e mantiene sempre molto idratati.

10. Lavatevi sempre i denti, dopo che avete mangiato. Potrebbe sembrare un consiglio banale ma non lo è affatto perché se si lavano i denti dopo mangiato si riduce anche la voglia di mangiare e di assaggiare snack fuori pasto, cosa molto importante se si è a dieta.

11. Se possibile, cercate di mangiare in un contesto sano, non rumoroso. Evitate sempre di mangiare davanti alla tv, perché spesso porta a ingerire più cibo di quello necessario, perché ci distrae. Quindi se non volete ingrassare, fate in modo che il pasto sia un momento di convivialità e di tranquillità, senza distrazioni ulteriori, senza televisione e niente di simile.

12. Anche i metodi di cottura del cibo possono concretamente fare la differenza, quindi cerca di evitare tipi di cotture – come la frittura, ad esempio – che sono poco sani.
Vi consigliamo di optare per metodi come ad esempio la preparazione alla griglia, brasando, bollendo, al vapore, evitando tecniche di cottura che usano olio e burro e frittura. In questo modo la preparazione del cibo resterà sana, e di conseguenza non rischierete di assumere molte più calorie rispetto a quelle che avevate preventivato. Bevete molto, sempre, almeno 2 litri di acqua al giorno e quando bevete the o tisane cercate sempre di non zuccherate.

Come dimagrisco facendo la spesa?

Abbiamo visto l’importanza di una corretta alimentazione, cucinando con tutte le accortezze del caso, a monte però c’è il processo che ci permette di avere in casa alimenti sani per cucinare in modo sano, fare la spesa.
Il processo di scelta dei giusti alimenti quando facciamo la spesa è basilare, perché se abbiamo alimenti sani, sarà più facile cucinare pietanze con i giusti bilanciamenti di nutrienti.
Per prima cosa è bene andare a fare la spesa quando non si ha fame, per intenderci inutile andarci all’ora di pranzo, mente il nostro stomaco “brontola” perché vuoto da troppe ore.
In questo caso c’è il rischio di prendere cose in eccesso e superflue.
Fare un’accurata lista della spesa è estremamente utile in quanto permette di pianificare anche i pasti settimanali, oltre al velocizzare la spesa.
Inutile dire che le tentazioni di acquistare alimenti non idonei alla dieta devono essere soppresse con forza!

Mettersi a dieta psicologicamente

Inutile girarci intorno, tutto parte dalla testa, se si è motivati si raggiunge qualsiasi obiettivo, o quasi.
La motivazione, il focus ben chiaro sommati alla determinazione possono essere dei volani incredibili, e se si riesce ad impostarli gli obiettivi arriveranno uno dopo l’altro.
Come dimagrisco? No, la domanda da porsi è: sono pronto per dimagrire?
Programmazione e motivazione faranno raggiungere gli obiettivi.
In ogni caso, vengono spesso dati consigli “psicologici” per aiutare il cervello ad accettare le rinunce culinarie, ne citiamo alcuni.
L’occhio vuole la sua parte, lo sentiamo dire spesso, ed è vero.
Un piccolo trucchetto potrebbe essere quello di cucinare usando una padella, e poi un piatto, più piccoli di quelli normalmente utilizzati, questo permetterà di avere l’effetto abbondanza, e ci sembrerà di avere il solito piatto invitante e soddisfacente.

Vuoi scoprire tutti i migliori integratori naturali presenti nel migliore negozio on line d’Europa? Allora segui il link qui sotto e scopri il nostro partner in affiliazione! Scoprirai tutti i vantaggi di servirsi dai numeri uno del web!

E-Shop Partner di SaluteBenessereDiete.it

Share
SaluteBenessereDiete.it

Comments are closed.

Recent Posts

Come fare una Lunch Box

Ricette da portare al lavoro per una lunch box perfetta Pranzare in ufficio ormai è una consuetudine per la maggior…

6 giorni ago
Cronometro sportivo, come sceglierlo

Cronometro sportivo, come sceglierlo

Cronometro sportivo per dimagrire Come spesso viene ribadito all’interno di questo sito, l’integrazione alimentare, insieme ad una corretta dieta, è…

1 settimana ago
Come scegliere l’accorcia barba

Come scegliere l’accorcia barba

Miglior accorcia barba Negli ultimi anni portare la barba ormai è diventata una moda, e sempre più uomini adotta questo…

2 settimane ago
Tapis Roulant, guida alla scelta

Tapis Roulant, guida alla scelta

Se siete arrivati alla nostra guida su come scegliere il miglior tapis roulant da casa per le vostre esigenze, molto probabilmente…

3 settimane ago
Cyclette, guida alla scelta

Cyclette, guida alla scelta

Se siete arrivati alla nostra guida su come scegliere la migliore cyclette da casa per le vostre esigenze, molto probabilmente…

3 settimane ago
Come scegliere la migliore piastra onde

Come scegliere la migliore piastra onde

Esistono svariati modelli di piastre a onde, ogni modello con caratteristiche specifiche per la tipologia di capello che uno possiede…

4 settimane ago