Camminare fa dimagrire! Perché?

By | 20 Maggio 2019

Camminare fa dimagrire? Vediamolo assieme

Sempre più persone vogliono perdere peso possibilmente in modo naturale e non troppo brusco, e per farlo usano prodotti come gli integratori naturali che possono essere un valido aiuto per bruciare calorie, coadiuvati all’attività fisica. Spesso si sente dire inoltre che camminare consente di dimagrire velocemente.
Lo dicono tutti, lo sentiamo ripetere quasi ogni giorno e di sicuro è una delle motivazioni più forti per chi vuole perdere peso. Sentiamo dire che camminare fa dimagrire, che camminare permette di buttare giù quelle fastidiose maniglie dell’amore che non sopportiamo più… ma è davvero così? Camminare fa (così) bene alla salute oppure no?
E soprattutto, permette di dimagrire?e la domanda delle domande, come dimagrisco?

Innanzitutto camminare fa bene perché si tratta di un modo come un altro di fare attività fisica, però è alla portata di tutti, anche di chi non abbia tempo, capacità e voglia di sostenere degli sport più impegnativi. La camminata sportiva, oltre a ciò, può anche aiutare a perder peso e a mantenere il corpo sempre ben tonificato. Insomma, camminare fa dimagrire nel senso che sicuramente camminando si mantiene il corpo tonico, questo favorisce il benessere fisico generale.
Ma che cosa dicono gli studi scientifici sull’importanza e sull’utilità di camminare? Davvero questa attività permette di perdere peso?
Vediamo di risolvere una volta per tutte la diatriba valutando se camminare può aiutare a perdere peso oppure se si tratta sì di una benefica attività fisica ma senza particolari risolti salutistici per il corpo umano.

Camminare aiuta a dimagrire: ecco perché

Camminare è un modo semplice ma rapido per poter bruciare le calorie inutili.
Perché camminare fa bene? Ci sono diversi motivi. Ad esempio:

camminare accelera il metabolismo. Proprio così: quando si cammina, il metabolismo aumenta sempre di più e si bruciano più grassi, quindi se si unisce ad una buona dose di camminate anche la dieta, si può sicuramente svegliare un metabolismo che è molto pigro. Con effetti vincenti sul dimagrimento.
Camminare migliora la circolazione del sangue e contrasta la ritenzione idrica. Avete qualche problema di ritenzione idrica, magari dovuto ai kg di troppo? Camminare è la soluzione giusta per voi, vi aiuta a combattere anche questo tipo di problema, contrasta l’accumulo di adipe che si concentra sulle cosce e quindi è un buon modo di prevenire la cellulite. Grazie ad una buona camminata è possibile tonificare i muscoli e bruciare più calorie, contrastando anche diabete e colesterolo, e ovviamente dimagrendo. Ecco perché camminare fa dimagrire!
Camminare rafforza il cuore. Quando si cammina si aumenta il ritmo del cuore, meglio ancora se si cerca di variare il ritmo dell’andatura e l’inclinazione del passo.
Camminare permette di liberare dallo stress. Parliamoci chiaro, spesso viviamo delle vite abbastanza stressanti e questo influisce sul benessere e sull’alimentazione.

Ecco perché camminare aiuta a stare meglio, permette di ridurre i livelli di stress quando si alzano troppo, fa sentire più sani, in forma. Camminare dopo una giornata di lavoro aiuta ad eliminare lo stress e influisce di conseguenza su una serie di fattori.
Ad esempio, aiuta a scaricare il nervosismo, migliora il ritmo sonno veglia, ed inoltre camminare all’aperto e nel verde ha anche un effetto anti depressivo del tutto naturale.

Se vuoi scoprire i migliori integratori naturali di alta qualità ed avere un supporto ed una consulenza mirata, oltre che ottenere tutte quelle informazione che altrove non trovi, entra nell’unico Shop Online specializzato.

Camminare aiuta a dimagrire? Sì, se lo si fa bene

Muovere qualche passo ogni giorno può essere un valido aiuto per perdere peso, purché però lo si faccia con criterio. Camminare aiuta il benessere psico fisico e aiuta anche a mantenersi in forma, può consentire di bruciare calorie e di tonificare le gambe, ma per dimagrire camminando è necessario seguire qualche regola.
Per capire se camminare fa dimagrire o no bisogna innanzitutto comprendere quante calorie si consumano quando si cammina.
Il consumo calorico di una camminata di un’ora in pianura sono circa di 160 kcal per 6 km, se si cammina in salita imbeve si consuma molto di più.

A parità di km, chi corre consuma ovviamente di più di chi cammina, ma nella camminata è necessario mantenere costanza e frequenza: la camminata veloce consuma molte più calorie, ed inoltre correre è improponibile per molte persone mentre camminare è sostenibile per tutti anche come attività quotidiana (ad esempio per andare al lavoro).
Ecco perché camminare per dimagrire è una soluzione che può davvero adattarsi alle esigenze di tutti e che può essere inserita fra le attività quotidiane.
Volete ottenere più risultati? Bisogna cercare di fare di più, in termini di qualità ma anche in termini di costanza. Per poter dimagrire camminando è necessario non limitarsi alla tranquilla passeggiata di qualche minuto la mattina e la sera, ma ad esempio andare al lavoro a piedi, o parcheggiare molto prima per fare 1-2 km a piedi ogni mattina all’andata ed al ritorno. Pensate che camminare aiuta a scaricare stress e tensione e va bene anche dopo una giornata di lavoro.

Camminare fa dimagrire!

Impostare un allenamento di camminata

Dimagrire camminando è possibile, come abbiamo visto, ma non bisogna improvvisare e bisogna cercare di focalizzarsi sull’obiettivo: conta la costanza e la frequenza.
Per poter perdere peso grazie alla camminata è bene cercare di seguire qualche regola base, non improvvisare. Impostando un programma specifico si può perdere qualche kg con qualche km al giorno. Bisognerebbe ad esempio alternare il passo veloce ad uno lento: provate ad alternare 60 secondi di camminata veloce a 60 secondi di camminata lenta per provare l’effetto che fa. Cercate di allenarvi inizialmente 10 minuti al giorno, poi 15, poi 20 e via in salita. Se riuscite a camminare almeno 120 minuti alla settimana, che sono un totale di due ore alla settimana, potete bruciare 500 kcal.
Inoltre, oltre a bruciare le calorie, tonificate anche i muscoli.

Se da sola la camminata non può permettere di perdere peso, però unita ad una sana dieta – e laddove necessario all’uso degli integratori naturali, che possono diventare un valido aiuto per dimagrire – sicuramente può fare la differenza. Oltre a perdere perso, starete anche meglio fisicamente, tutto di guadagnato.
Ecco perché camminare per perdere peso (e ovviamente mantenere un’alimentazione sana ed adeguata) è assolutamente di primaria importanza per stare bene in salute con sé stessi.

Scarpe per camminare, come scegliere le migliori

Quando decidiamo di pianificare un programma di allenamento che prevede, giustamente, grandi camminate frequenti è bene pensare sin da subito al benessere dei nostri piedi, altrimenti ci lasceranno presto a sedere!
I piedi sono probabilmente le estremità più importanti del nostro corpo ed altrettanto importante prendersene cura, per questo dobbiamo saper scegliere le migliori scarpe per camminare adatte alle nostre esigenze.

I criteri di base perla scelta di scarpe per camminare, sia che si tratti di camminate veloci e lunghe sia in caso di percorsi brevi ma irti, sono il confort e la resistenza.
Se la scarpa che abbiamo scelto per le nostre camminate non è comoda, si ridurrà drasticamente anche il rendimento, inoltre se non sono comode per semplici camminate immaginiamoci cosa potranno provocare ai piedi delle scarpe per camminare scomode quando decidiamo di accelerare il ritmo di allenamento.
Quindi nella scelta delle scarpe da walking, teniamo bene presente, in fase di selezione, il confort, le caratteristiche tecniche, la loro robustezza ed ovviamente se lo stile si confà ai nostri gusti.

Se vuoi scoprire i migliori integratori naturali di alta qualità ed avere un supporto ed una consulenza mirata, oltre che ottenere tutte quelle informazione che altrove non trovi, entra nell’unico Shop Online specializzato.